Ulcera Duodenale

Perdita di sostanza cutanea o mucosa, con scarsa tendenza alla guarigione spontanea.
Complicanze possibili sono: l’emorragia, la perforazione e la penetrazione in organi adiacenti. La metafora psicosomatica indica che il soggetto non è in grado di “digerire” una separazione. Tendenzialmente il soggetto rifugge dalla realtà con modalità depressive e rassegnazione. Aggressività bloccata, paura cronica e conflittualità rimossa portano a un’infiammazione della mucosa che può causare ulcera. Tali soggetti non riescono a metabolizzare la separazione dai genitori, l’entrata nel mondo competitivo del lavoro, la nascita di figli o la separazione dal proprio partner.
Generalmente, tali soggetti provengono da famiglie in cui la madre era dominante e ha trasmesso al figlio il suo esatto modello comportamentale. Si tratta di un rapporto ambivalente che esprime affettività attraverso una totale reciproca dipendenza.

Lo stato d’animo a cui si fa riferimento è rappresentato dall’essenza S.C., in relazione allo stato depressivo e di rassegnazione che può avvenire dopo una separazione, una perdita o un cambiamento di vita a cui non si era preparati.
Un’altra essenza importante per portare a galla l’aggressività, la paura e le conflittualità rimosse, è A. che, inoltre, agisce sia sulla dipendenza affettiva, sia sulla tortura del dolore che la patologia stessa comporta (principio transpersonale). Non meno importanti sono le essenze C. e W., che rispettivamente aiutano nel processo di individuazione e adattamento nelle separazioni.

NOTA BENE: Questo testo è tratto dal libro Aleternativamente “funzioniamo” così, Eremon Edizioni, è privato e protetto da ©Copyright. Leggete e condividete liberamente questo stralcio, avendo cura di non alterarla in nessuna sua parte, incluse le diciture iniziali e finali. E’ consentito inoltre trasmetterla solo gratuitamente a scopo informativo e non a scopo di lucro.

Donatella Pecora

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: