Insufficienza di testosterone

L’insufficienza di questo ormone maschile porta, nell’uomo, a disturbi sessuali.
Molti uomini sono convinti che le loro inadempienze sessuali siano causate dalla mancanza di questo ormone, ma non sempre è così: dipende da quale fase della vita stanno attraversando. Se il testosterone manca sin dalla pubertà, il ragazzo non si sviluppa come uomo, la voce non diventa più profonda, non compare sufficiente peluria, gli organi sessuali restano immutati. La muscolatura resta debole, la psiche si caratterizza per infantilismo e non nasce desiderio sessuale. Se un uomo inizia a
soffrire di insufficienza di testosterone dopo i 25 anni, la situazione è meno grave. Desiderio sessuale e potenza restano uguali, nella norma, anche se, nel lungo periodo, possono emergere disturbi di erezione, decalcificazione e fragilità ossea.
Il significato psicosomatico indica la paura della virilità e il desiderio di ritornare alle dipendenze della madre. Soprattutto nella fase puberale, l’insufficienza di testosterone rimanda alla paura della virilità e all’incontro con la donna, di cui si ha timore.
Inoltre, il soggetto deve imparare a distanziarsi dalla madre e ad avere fiducia e stima di se stesso. Generalmente, il soggetto proviene da una famiglia in cui il padre era assente, non ha fatto da modello perché precocemente deceduto o sconosciuto.
Queste insufficienze risultano frequenti in famiglie caratterizzate da un solo figlio, simbolicamente avvolto alla madre. Sono molte le madri che “castrano” i loro figli fin dalla più tenera età per evitare il processo di individualizzazione.

Lo stato d’animo a cui si fa riferimento per l’insufficienza di testosterone è rappresentato
dall’essenza R. C., in relazione alla paura legata al senso di abbandono materno nel periodo in cui si entra nell’età adulta e permette anche il processo di differenziazione dalla madre. L’essenza H., per il principio transpersonale, è consigliata in quanto rappresenta “l’indebolimento” e la “lassità”; lo stesso Bach diceva di questa essenza: “Per chi ha qualche parte della mente o del corpo che necessita
di essere rinvigorita o stimolata, affinché possa realizzare facilmente il proprio compito”.
L’insufficienza di testosterone può essere anche riequilibrata dall’essenza S., in quanto stimola la formazione di ciò che si deve produrre in un certo momento (nel caso specifico: il testosterone e l’erezione). Altra essenza importante è R. R., ossia la paura che blocca l’azione sia della produzione dell’ormone in questione, ovvero il processo attraverso il quale si sviluppa la virilità. In ultimo, ma non meno importante, è W., che incide sull’adattamento al cambiamento.

NOTA BENE: Questo testo è tratto dal libro Aleternativamente “funzioniamo” così, Eremon Edizioni, è privato e protetto da ©Copyright. Leggete e condividete liberamente questo stralcio, avendo cura di non alterarla in nessuna sua parte, incluse le diciture iniziali e finali. E’ consentito inoltre trasmetterla solo gratuitamente a scopo informativo e non a scopo di lucro.

Donatella Pecora

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: