Clematis: “Il Sognatore”

Dalle parole testuali di E. Bach:
“Per i sognatori, gli addormentati, per coloro che non sono completamente svegli, senza grande interesse nella vita. Persone tranquille, non realmente felici nella loro situazione corrente, vivono più nel futuro che nel presente; vivono nell’aspettativa di un tempo più felice, quando i loro ideali si avvereranno. Nella malattia fanno piccoli o nessun sforzo per stare meglio e a volte sperano persino di morire, sperando in una vita migliore; o anche di incontrare nuovamente una persona cara scomparsa”.

Nel suo aspetto ombra:
sogna ad occhi aperti un futuro migliore e idealizzato.
Sembra stia sempre “in un altro mondo”
È disattento, distratto, sogna ad occhi aperti.
Non ha interesse per il presente, fugge il qui e ora.
Nelle difficoltà si rifugia nel suo mondo ideale.
Appare privo di vitalità, spesso è pallido.
Le mani e i piedi sono tendenzialmente freddi.
Senso di “sospensione” mentale, come sotto una leggera narcosi mentale.
Sonnecchia volentieri, anche in situazioni impensabili.
È tendente allo svenimento.
Spesso urta e sbatte, come non vedesse i mobili o gli oggetti.
Ha cattivi pensieri, poca memoria per i particolari.
Ascolta con disinteresse e poca attenzione gli altri quando parlano.
Ha tendenzialmente problemi uditivi e visivi.
Arriva a confondere fantasia e realtà.
È un “artista” e creativo che non ha realizzato la sua arte.
Preferisce idealizzare, “sognare” una vocazione piuttosto che affrontare le difficoltà per realizzarla.
È perennemente assente al presente.
Fatica a guarire dalle malattie.
Infelicità con desiderio di morire.
Manca di senso pratico.

Nel suo aspetto Luce:
ha il controllo della sua creatività, riuscendo così a concretizzare la sua spiccata e naturale artisticità. Diviene realista e concreto. Ritorna nel “qui e ora”.

Donatella Pecora

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: