Fiore Centaury di Bach per chi fatica a dir di no agli altri

Dalle testuali parole di E. Bach: 
“Persone gentili, quiete, cortesi che sono molto ansiose di servire gli altri. Abusano troppo dalle loro forze. Il loro desiderio di aiutare gli altri è così esagerato che diventano più servi che aiutanti. La loro natura buona e generosa le porta ad assumersi più del lavoro che spetta loro, e nel fare ciò possono trascurare la loro propria particolare missione nella vita”.

Nel suo aspetto ombra:
fatica a dir di no, influenzabile alle idee altrui, servilismo, eccessiva empatia, agisce per compiacere glia altri, debolezza dell’Io e del confine dell’Io.
Ha un rapporto con la propria volontà alterato.
Eccessiva disponibilità ai bisogni altrui, fino al punto da sostituirsi agli altri.
Gli altri danno per scontato ciò che lui fa per loro, togliendogli così la riconoscenza.
Gli altri arrivano ad approfittarsi della sua proverbiale disponibilità.
Ha difficoltà ad imporsi.
È di carattere buono e tranquillo.
Ha una personalità serena, dolce, delicata, onesta, leale, ingenua e riservata.
Prova piacere ad essere guidato da personalità più forti.
Desidera ricevere una delicata intimità affettuosa con “l’altro”.
Necessita dell’apprezzamento e l’amore altrui.
Tende a instaurare un rapporto di dipendenza.
Ama l’allegria, la leggerezza e anche il cantar da sole.
È passivo e antepone i bisogni altrui ai suoi.
È servizievole sino alla completa sottomissione.
È sempre all’ altezza delle aspettative altrui.
Sacrifica se stesso, fino all’ annullamento di sé, pur di accontentare gli altri.
È più uno schiavo inconsapevole che un aiutante consapevole.
E’ servile nella speranza di garantirsi l’amore altrui (che non pretende).
Si lascia convincere a fare delle cose anche se lui non vorrebbe fare.
Ha scarsa stima di sé al punto che lascia decidere gli altri su cosa fare, avere e su chi essere.
Imita i comportamenti e i pensieri delle personalità più forti della sua.
Non difende i propri interessi.
Sminuisce eccessivamente le sue potenzialità.
Accumula rabbia inconsciamente per i troppi sì concessi quando vorrebbe dire di no.
Evita ogni tipo di discussione, conflitto e aggressività.

Nel suo aspetto luce:
usa al meglio la loro spiccata predisposizione nell’ aiutare il prossimo ma impara a dir di no quando lo sentono necessario per la propria salvaguardia. Riesce ad interagire con gli altri mantenendo la sua identità. Struttura il suo Io e il confine dell’Io. Rinforza la sua individualità e la capacità di autorealizzarsi in modo autonomo.

Donatella Pecora

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: