Eiaculo Ritarda – eiaculazione ritardata

Si tratta di un disturbo della sessualità maschile, una forma di impotenza, che fa sì che l’uomo non riesca a eiaculare durante il rapporto sessuale. Nel linguaggio psicosomatico esprime la paura della castrazione. A volte le cause risiedono in sensi di colpa, per esempio in una relazione extramatrimoniale, oppure nella paura di concepire un figlio. L’ansia di prestazione o la sopravvalutazione della propria partner, possono portare a questo disturbo. Spesso vengono colpiti soggetti che hanno una concezione ambivalente della donna, del tipo “santa o puttana” oppure uomini che sono stati cresciuti con elevati parametri di prestazione o secondo regole religiose molto severe e rigide, in cui la sessualità è peccato.

Lo stato d’animo a cui si fa riferimento per l’eiaculazione ritardataria è rappresentato dall’essenza S., in relazione al conflitto tra il desiderio del proprio piacere e la paura della eiaculazione, a prescindere dalla causa; inoltre l’essenza S., per il principio transpersonale, permette all’organismo di adattarsi ai tempi a esso necessari. In questo caso l’essenza  C.P. svolge un importante ruolo in quanto permette al soggetto di non temere la perdita di controllo sull’eiaculazione. L’essenza R. R., che identifica la paura che blocca l’azione e in questo caso proprio l’eiaculazione, è indicata al riequilibrio di tale manifestazione.

NOTA BENE: Questo testo è tratto dal libro Aleternativamente “funzioniamo” così, Eremon Edizioni, è privato e protetto da ©Copyright. Leggete e condividete liberamente questo stralcio, avendo cura di non alterarla in nessuna sua parte, incluse le diciture iniziali e finali. E’ consentito inoltre trasmetterla solo gratuitamente a scopo informativo e non a scopo di lucro.

Donatella Pecora

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: