L’avarizia è controllo manipolazione possessione inganno

 L’avarizia è l’atto di conservazione “ossessivo” di beni materiali. Si differenzia dall’avidità perché quest’ultima tende a voler accrescere in modo esponenziale i propri averi. In altri termini possiamo dire che l’avaro è geloso di quel che possiede e ciò che possiede gli sembra sempre insufficiente.
C’è un detto che dice: “al povero manca il pane, all’avaro manca tutto”.
L’avaro danneggia il bene altrui a favore del proprio. E’ come se l’accumulazione dei beni materiali gli garantisse una sicurezza tangibile e intoccabile.
L’avaro tende a sostituire la fede in Dio con la possessione materiale, come se quest’ultima potesse preservarlo da ogni male terreno.
L’avaro tende a possedere e non ad amare anche nell’ambito affettivo. Egli si sente in dovere di controllare e manipolare tutto ciò che sente di sua proprietà.
L’avaro ha perso di vista l’unione con l’Uno, costruendosi una fede materiale. E più passa il tempo e più si accanisce alla possessione dei beni materiali per compensare il vuoto interiore lasciato dalla mancanza di fede e di unione.
Cosa mi porterò di questa esperienza terrena, dopo il trapasso?”
già, cosa? … Ai lettori la risposta!
La vibrazione bassa dell’avarizia, produce stati d’animo negativi come: chiusura verso l’Amore in genere, ingratitudine, stati d’animo che portano a compiere frodi e soprusi e costante paura di perdere i propri averi.
Così come gli altri peccati capitali, anche questo è il risultato di più stati d’animo disarmonici che possono essere riequilibrati con i Fiori di Bach, saggiamente consigliati da professionisti esperti e comprovati.
Il Dottor E. Bach sosteneva che ogni malattia insorge dal conflitto tra la volontà dell’Ego e quella dell’Anima, e considerato il fatto che la paura, come la brama di possesso, sono caratteristiche che appartengono prettamente all’Ego, vediamo invece che l’Anima già E’ Tutto!

Il libro Aleternativamente “funzioniamo” così della Eremon Edizioni, spiega molto bene l’importanza della consapevolezza emotiva, strumento attraverso il quale si possono trasformare i punti deboli, come l’avarizia, in punti di forza come la generosità.

NOTA BENE : Questo testo è  privato. Leggete e condividete liberamente questa dispensa, avendo cura di non alterarla in nessuna sua parte, incluse le diciture iniziali e finali. E’ consentito inoltre trasmetterla solo gratuitamente a scopo informativo e non a scopo di lucro.

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: