Ansia

E’ importante sottolineare che la paura è la causa primaria dell’ansia ma essa (la paura) non è solo un limite o un disturbo, anzi costituisce un’ importante risorsa che tutela la sopravvivenza e la conservazione della vita stessa. La paura è una funzione naturale ed efficace in molti momenti della vita che ci preserva dai rischi e contribuisce a migliorare le proprie prestazioni in caso di necessità. Due esempi chiarificatori sono: la paura provata sotto esame che aumenta la soglia di attenzione e concentrazione, oppure la paura dinnanzi ad un animale feroce che ci permette di aumentare le nostre prestazioni di fuga.

L’ansia è uno stato. L’ansia è uno stato d’animo. L’ansia è un effetto.
Ciò che noi percepiamo a livello fisico con la tachicardia, la sudorazione e il tremore è l’effetto che produce sul nostro corpo il cosiddetto: stato d’ansia.
I pensieri, spesso inconsci o non voluti come quelli di eventi che possono minare il benessere dei stri cari, i pensieri di paura di perdersi in auto nel raggiungere luoghi ancora sconosciuti, o la paura che sorge davanti ad una scelta di vita importante, pensieri che vertono su tormenti interiori che la ragione fatica a decodificare, la paura del buio o dell’occulto, la paura di non aver dato il meglio di sé, la paura del cambiamento o del giudizio altrui e molti altri, sono dovuti alla presenza di vari stati d’animo “negativi”, riequilibrabili, che noi identifichiamo con il nome di “ansia”.
Combattere esclusivamente i disturbi psico-fisici che l’ansia provoca non è una soluzione, perché l’ansia è un effetto dietro al quale si cela una causa e questa causa è un disequilibrio emotivo-vibrazionale.
Anche gli eventi non risolti del passato (shock, traumi, abbandoni, ecc) attivano la re-azione inconscia che poi noi identifichiamo come ansia.
Quando la paura è eccessiva, ingiustificata o sproporzionata rispetto alle situazioni che si stanno vivendo, il disturbo d’ansia può complicare notevolmente la vita di una persona e renderla incapace di affrontare anche le più comuni attività quotidiane.
Lo squilibrio emotivo e vibrazionale che produce l’ansia può rientrare con alcuni fiori di Bach attentamente indicati da professionisti profondamente preparati.

Nel libro Aleternativamente “funzioniamo” così della Eremon Edizioni  viene spiegato in modo semplice e dettagliato, l’importanza della consapevolezza emotiva al fine di riequilibrare tutti gli stati d’animo che agiscono inconsapevolmente contro di noi e quindi contro la riuscita della nostra vita.

NOTA BENE: Questo testo è  privato. Leggete e condividete liberamente questa dispensa, avendo cura di non alterarla in nessuna sua parte, incluse le diciture iniziali e finali. E’ consentito inoltre trasmetterla solo gratuitamente a scopo informativo e non a scopo di lucro.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: