Testimonianza di percorso con i fiori di Bach dell’Ingegner Marco D., condotto da Donatella Pecora

 

Una testimonianza è un po’ come fare il punto con se tessi e magari condividerla per dar modo ad altri di ritrovarsi un po’ sulla stessa strada con salite simili scale ripide, sentieri fangosi sotto la pioggia ed il vento freddo. E magari scoprire che faticosamente si raggiunge un rifugio dove ti ripari e ti accendi un fuoco ti scaldi mentre fori c’è vento e freddo. Ancora più bello quando riuscendo a chiedere aiuto ti indicano la strada verso un rifugio dove c’è qualcuno che ti accoglie ti offre un a minestra calda e un caldo letto. Un rifugio è quel posto temporaneo dove ci si riposa lo stretto necessario per riprendere la strada non ci si può rimanere allungo. Quando si riparte verso nuove salite faticose ma spesso contornate di fiori cascate ruscelli laghi e magari anche difficili discese insidiose che ci portano a spiagge lontane e solitarie dove è bello perdere lo sguardo nell’immensità del mare. Ogni capoverso potrebbe essere un trattato di decine di pagine sulla metafora della VITA come un lungo percorso. Ora vi racconto la mia piccola esperienza con i fiori di Bach che conoscevo da diversi anni ma che mai ho usato.

Oggi nel 2015 sono entrato ne mio 40 esimo anno e raccontarvi tutta la mia vita è un po’ lungo mi limito hai fatti recenti circa 6 anni fa ho iniziato un bella storia che mi ha portato a voler diventare padre e costruire una famiglia fino qui tutto semplice ci si può stare a 35 anni avrei anche preferito un po’ prima ma doveva nascere Daniela quindi ogni cosa al tempo suo. Purtroppo la mia compagna con il suo bagaglio storico non so perché e non credo sia compito mio (lo dico oggi) indagare le ragioni altrui a cambiato notevolmente il suo interagire con me già dal concepimento. Dando un sacco di giustificazioni al suo modo di comportasi ho smesso di sostenere me stesso nell’idea di sostenere un rapporto per esserne sostenuto, ma già grammaticalmente suona male figuriamoci viverlo. Di conseguenza la mia compagna si rivolge ad un consulente di fiori di Bach (Donatella) io in tutto questo la seguo la stimolo nell’andare avanti. Ad un certo punto inizio anche io il percorso che ci porta ad una separazione liberatrice. Ho continuato ancora un po io mio percorso con Donatella la mia ex compagna ha trovato una nuova consulente. Da tutta questa mia esperienza e senza troppo annoiare ho ricevuto un forte slancio all’importanza di me stesso alla presa di coscienza che ciò che non vuole modificarsi come l’acqua di un torrente che fa la sua strada e che da sola ne trova di nuove non si può modificare.

Grazie hai fiori e alla loro “maestra di miscela”(Donatella) ho modificato ed ho affrontato questo difficile cambiamento.Ho ancora molti difficili sentieri da esplorare prima o poi torno pure dalla Maestra di miscela un saluto a Donatella a tutti coloro che cercano il proprio cambiamento in una rinascita continua.

Un saluto da Marco

https://fioridibachitalia.net/

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: