Attacchi di panico Torino

Chatta con Donatella!
Cosa sono gli attacchi di panico?

Gli attacchi di panico sono stati d’animo improvvisi e involontari che si manifestano con forti palpitazioni, tremore diffuso, paralisi del pensiero, sudorazione fredda, incapacità di autocontrollo.

Quando si manifestano gli attacchi di panico?

Solitamente gli attacchi di panico si manifestano in momenti di quiete, ossia quando meno ce li si aspetta, oppure in seguito ad una brutta notizia.

Cosa li scatena gli attacchi di panico?

La causa principale degli attacchi di panico senza causa oggettiva è spesso collegata a eventi del passato che non sono mai stati risolti in modo definitivo.

Per questo motivo gli eventi traumatici registrati dall’inconscio anche in età infantile o adolescenziale permangono nell’inconscio con la stessa carica emotiva vissuta in origine.

L’attacco di panico è il tentativo della psiche di far emergere la causa scatenante originaria nel tentativo che venga elaborata e risolta definitivamente.

Esiste una soluzione definitiva e naturale?

Sì.

Gli attacchi di panico sono gestibili e risolvibili con i fiori di Bach quando questi ultimi vengono suggeriti dopo attento colloquio e ascolto della persona che ne soffre, indagando con professionalità e competenza nel passato della persona.

 

Sintomatologia degli attacchi di panico

 

La sintomatologia più frequente presenta fame d’aria, tachicardia, senso di apprensione, sudorazione acuta e voglia di fuga, incapacità di movimento, si ha il timore di morire. Nel linguaggio metaforico, chi soffre di attacchi di panico esprime paura, folle e irrazionale, profonda e incontrollabile. Tale patologia si inscrive nelle nevrosi d’ansia e rivela che il soggetto proietta le sue paure, dapprima in veri ambiti come la fobia per la pulizia, paura del vuoto e degli spazi aperti, ecc., fino alla totale perdita di controllo: panico, appunto. Il mondo viene vissuto come minaccioso e distorto: il soggetto
somatizza la paura in vari modi. La paura può essere considerata come una modalità appresa che svolge diverse funzioni, sia nell’educazione, sia nel controllo sociale.
Generalmente il soggetto sofferente di attacchi di panico ha vissuto grandi paure nell’infanzia e ha dovuto razionalizzarle; è stato minacciato fisicamente o psicologicamente, è stato deprivato affettivamente. La paura viene commutata in diverse forme, alcune delle quali socialmente accettate, così che il soggetto può perpetuare le sue proiezioni.
La paura è l’altra faccia dell’aggressività e dell’odio; è profondamente correlata a intensi sensi di colpa. La negazione delle proprie paure conduce alla somatizzazione.

Gli stati d’animo a cui si fa riferimento per gli attacchi di panico sono: l’essenza A., in relazione alla paura di origine ignota e irrazionale come la paura del vuoto, del buio, della morte, degli spazi aperti, la percezione di presenze negative in alcuni ambienti, dovuta all’ipersensibilità della persona; R. R., corrispondente alla paura che impedisce l’azione come l’incapacità del movimento, di parola, di pensiero, di fuga, associato a tachicardie, respiro accelerato, sudorazione fredda, dovute a uno stato di terrore amplificato rispetto alla realtà; C. P., in riferimento all’implosione delle emozioni per mezzo di un eccesso di controllo, fino alla consecutiva perdita del proprio controllo che si manifesta con gli attacchi di panico o la sensazione di scoppiare e impazzire. L’impulso di fuggire che si prova durante gli attacchi di panico è associabile all’essenza Clematis che, oltre a riequilibrare il desiderio di sfuggire agli attacchi stessi, aiuta a ridimensionare l’amplificazione delle paure.

NOTA BENE: Questo testo è tratto dal libro Aleternativamente “funzioniamo” così, Eremon Edizioni, è privato e protetto da ©Copyright. Leggete e condividete liberamente questo stralcio, avendo cura di non alterarla in nessuna sua parte, incluse le diciture iniziali e finali. E’ consentito inoltre trasmetterla solo gratuitamente a scopo informativo e non a scopo di lucro.

Donatella Pecora

 

Testimonianze

Testimonianza di Anita:

Credo che le cose non capitano mai per caso. Ero al termine di un lungo periodo durissimo per la mia famiglia quando sono tornati dei forti attacchi di ansia. Ne soffrii per la prima volta circa 8 anni fa, appena sposata e pensai che fosse tutto legato al grande cambiamento. Qualche mese fa invece sono tornati, impossessandosi di me e della mia testa, dei miei pensieri delle mie giornate, della mia quotidianità. Una fatica immane vivere costantemente relazionandomi all’ansia e gestendo pesanti pensieri negativi. Tutto poi è peggiorato dopo il terremoto che ha colpito anche la mia regione. C’era però qualcosa che il corpo e la mente mi stavano comunicando, mi sentivo una pentola a pressione piena di tante emozioni e domande e cose irrisolte che erano pronte a far esplodere tutto ed ero in totale confusione. Così una mia amica mi fa il nome di Donatella e dei Fiori di Bach. Non ho nulla da perdere e soprattutto ho bisogno di stare meglio, di capire e tornare a far splendere il sole. Contatto Donatella e inizia una nuova esperienza. Sono già stata seguita da un terapeuta ma nessuno mai era arrivato subito in pochissime mosse dritto al punto focale. Non avrei mai potuto pensare di risolvere il problema ansia se non fossi riuscita a scavare tanto in fondo fino ad arrivare addirittura al mio concepimento dove tutto ha avuto inizio. Donatella è stata capace di trovare per me i fiori più adatti quelli che dovevano aiutarmi nelle mie paure, nell’accettazione del passato e della mia storia, nel non sentirmi colpevole di nulla. E già nel primo mese qualcosa è cambiato. Non è stato semplice l’inizio..le crisi d’ansia ci sono state ma le ho affrontare con strumenti diversi e con i Fiori al mio fianco. Mi piace questo percorso..perché mi fa entrare giù nelle profondità del mio io fin dove forse non mi sono mai spinta e sto conoscendo una Me che tante volte ho tenuto nascosta. Sono fiduciosa e so che riuscirò a sconfiggere l’ansia e a divenire più forte che mai. Donatella mi è di grande supporto, i fiori stanno facendo il loro lavoro e io sento di volermi mettere in gioco per vivere appieno la mia vita.

Testimonianza di Annalisa:

Da tempo ormai ero caduta in un vortice senza fine: la paura i sensi di colpa, la bassa autostima mi avevano fatto creare l’unica zona sicura in cui credevo ne sarei rimasta protetta casa mia. Le relazioni non erano molte ma la maggior parte negative come un peso alla caviglia mi tenevano ferma. Più stavo ferma e piú le ferite bruciavano e facevano male. Io non lo sapevo peró, la mia credenza era che dovevo assecondare, giustificare, rimanere e amare, a prescindere chi credevo dovesse amarmi per diritto, per dovere o semplicemente per legami biologici. Solo in seguito scoprii che dovevo allontanarmi…Soffrivo spesso di colite spastica, cervicale cronica e contrazione dei muscoli della schiena. Spesso rimanevo bloccata per giorni, la malinconia era la mia compagna fidata, nonostante mi fossi costruita una famiglia mia, sentivo in me un’assenza fissa ma anche lei se ne andó quando capii che potevo avere cura e amore per stessa, donare a mia volta e scegliere chi avere al mio fianco. La paura piú grande che avessi era la vista del sangue o che qualcuno dopo aver detto la mia opinione mi aggredisse. Del sangue ricordo che anche solo la vista di una goccia mi faceva saltellare dal terrore e scappare, mentre nella mente costruivo tragedie da telegiornale.. Due anni fá cominciai un percorso di consapevolezza associato ai fiori di Bach, tutt’ora seguita da Donatella Pecora e posso dire che tutto quello che ho elencato in precedenza é svanito, ho preso fiducia in me stessa, cervicale e colite addio, la malinconia é diventata sintonia con me stessa, só dire di no e scegliere me! La vista del sangue ora mi fá un baffo! Ho allontanato da me le persone che non mi facevano bene….insomma ora é tutta un’altra storia! Quei ricordi che prima facevano male, li ho lasciati andare..Ora il mio confine si chiama libertà..

https://fioridibachitalia.net/testimonianze/

Testimonianza di percorso coi fiori di Bach di Toni

Anche io mi sento di lasciare una testimonianza riguardo a Fiori di Bach e Donatella.
Ho 45 anni e questi ultimi 3-4 anni per me, sono stati devastanti, per una serie di eventi circostanze e
coincidenze, lentamente ho perso la mia famiglia il mio lavoro… è svanito tutto come in un sogno.
Mi sono ritrovato da solo deluso di me stesso, con le mie paure, ansie e rabbia, toccando il fondo in tutti i sensi.
L a delusione mi ha portato a non credere più in me stesso perdendo completamente fiducia e speranza, la paura mi bloccava e mi portava ansia, l’ansia amplificava la mia rabbia e mi toglieva energie, la rabbia mi ha fatto dire e fare cose che non avrei mai voluto e non fare e dire quello che veramente avrei voluto.
Tutte in assieme mi toglievano le energie riducendomi ad essere sempre stanco e spossato,  dormivo sempre.
Non mi riconoscevo più…. IO che non stavo mai fermo con la mente e con il corpo, studiavo e lavoravo e creavo facendo notti insonni, con collaboratori e amici ovunque.
Ma poi un giorno dopo 25 anni per caso reincontro un‘ amica la Donatella.
Dove mi ha ascoltato vedendo e riconoscendo i miei dolori, ormai diventati anche fisici e le paure che aveva il mio bambino interiore…. offrendosi di aiutarmi non solo con i fiori di Back (che oltretutto non sapevo cosa fossero e devo dire anche un po’scettico) , ma anche con il suo Cuore.
Inizialmente è stato molto difficile capire alcune cose che mi faceva notare, ero arrabbiato con tutti ma soprattutto con me stesso.
E’ stata sempre sorridente, forte, dura quando serviva, tenace, dolce, paziente, amorevole…
Non mi ha mai voltato le spalle indicandomi sempre la strada giusta.
Da quello che ho imparato è che i Fiori di Bach, tirano fuori tutto quello che hai dentro, e non hai più scuse per non capire.
Cmq ad un certo punto obbligandomi a rimettermi in gioco, con me stesso e gli altri nella vita di tutti i giorni, le mi ansie piano piano sono sparite, le mie paure diminuite, la rabbia affievolita.
Finalmente sento di nuovo dentro di me, l’energia che aumenta e riesco a rimettermi in gioco, senza fatica.
Si ok faccio ancora moltissimi errori… Devo lavorare ancora molto su me stesso!!
Ma la Donatella ha fatto scattare una molla in me, non so dove mi porterà vedremo…..
Ma sicuramente vado verso il cambiamento la consapevolezza e alla conoscenza più approfondita di me stesso.

Grazie Donatella

Testimonianza percorso con i fiori di Bach di Stefano F.

Risultati immagini per uomo felice

Donatella è una persona speciale,la conosco da una vita, professionalità, amore per gli altri ,deduzione per ciò che fa, solarita’ ,serenità nell’essere e dare , fanno parte di lei e ringrazio che esistano persone così. Con la sua conoscenza sui fiori di Bach apre gli occhi della verità,il resto tocca a noi.
Donatella sei un dono.

Stefano F.

Testimonianza percorso fiori di Bach di Rossana V.

 

Provengo da numerosi percorsi di crescita interiore e molta caparbietà nel ritrovarmi oltre tutte le dinamiche che mi hanno sempre portata, nelle relazioni sentimentali, al medesimo nodo.
Ho conosciuto Donatella e mi sono da subito sentita in ottime mani.
Una guida per me, come professionista, come donna-sorella e come anima affine.
Ho ripercorso con lei la mia “fame”d amore … la mia ferita di nascita e con la quale ancora sono in cammino, ma con la consapevolezza che può fare e fa la differenza svolgere con impegno un lavoro interiore.
Sono stati momenti di grande presa di coscienza, nei quali ho incontrato i miei mostri, li ho veduti, riconosciuti e ho iniziato ad accettarli come parti di me.
Ho avuto la gioia profonda di rispecchiarmi nello specchio accogliente e amorevole che appunto Donatella mi mostrava.
Non mi sono mai sentita sola in questo percorso e sempre profondamente compresa e questo mi ha dato la forza di potermi sentire “giusta” non più sbagliata, ma soltanto da accogliere.
Questa mia breve testimonianza vuole essere un ringraziamento e un conforto per chi come me, non molla e continua a svelarsi a se stessa con amore e soprattutto tanta pazienza.
Ogni istante vissuto in profonda intimità e conoscenza di sé rappresenta un salto evolutivo di coscienza.

Testimonianza del percorso con i fiori di Bach di Anita C.

Ho contattato Donatella dopo essere di nuovo ripiombata nel buio più totale. Un mix tra confusione,terrore,smarrimento e tanta tanta paura di non farcela. Ho 36 anni ed il nostro meraviglioso percorso è durato poco più di un anno. Conoscevo i fiori di Bach, assunti in maniera un po’ casuale quando 10 anni fa ho iniziato a soffrire di attacchi di panico e ansia. All’epoca gli attacchi sono spariti in fretta, dopo una breve terapia con uno psicologo,lasciandomi quella sensazione di qualcosa che è passato,guarito ma mai davvero del tutto. Dopo 10 anni di nuovo nel buio e una mia amica mi ha fatto il nome di Donatella e dei “suoi” fiori di Bach. Sono una persona che si affida molto e nella disperazione più totale ho tentato questa strada…che dire,una scoperta! Il nostro primo colloquio toccó corde e meandri che non avevo mai preso in considerazione. Donatella riuscì in poche frasi e nei primi 10 minuti a capire molto di me. Sono una persona molto introspettiva, mi esamino, ragiono sui miei stati, ho fatto molti cammini spirituali dove mi sono scoperta e conosciuta meglio eppure nessuno mai era riuscito ad aprirmi gli occhi così, facendomi scoprire cosa realmente mi faceva essere quello che ero. Donatella ci è riuscita. Grazie a lei e ai fiori ho scoperto di essere così…molto sensibile,iperempatica,ansiosa ma ho scoperto anche di essere ricca di bei pregi e risorse che spesso accantonavo per far spazio agli altri e al peggio di me. Ho scoperto di non dovermi più sentire in colpa! Di nulla io ho colpa! Al centro della mia vita non c’ero più io, la mia figura era decentrata, ero fuori dal cerchio in cui invece c’erano tutti gli altri. Ho ricominciato a lavorare nel periodo in cui mi sentivo con Donatella, un immenso cambiamento per me, frutto del nostro percorso. Ricevere la chiamata per un colloquio è stato un segno evidente di quanto anche il mio stato mentale stava cambiando e mi stavo finalmente aprendo al mondo e alla vita, stavo pensando a me, a riprendermi il mio spazio, a crescere, a esplorare senza paura, senza timore. Il nostro percorso si è concluso dopo che lei mi ha affidato nelle mani di una psicologa con cui ho iniziato la terapia EMDR per la rimozione dei traumi. Ad oggi posso dire che aver conosciuto Donatella è stata una vera benedizione. Mi sento più forte, più ferma sulle mie gambe, meno instabile e finalmente mi sento al centro del mio cerchio. La ringrazierò per sempre per le sue parole, mai scontate e sempre concrete, per come mi ha aiutato a capire, per il suo essere sempre presente, per il suo supporto e per la stima che aveva per me quando ancora io non sapevo di esistere.

Testimonianza percorso di Mauro G.

Grazie Dona, il percorso che hò fatto con te mi ha dato e continua a darmi ancora tanto. Mi hai aiutato a scavalcare gli ostacoli, a rimuovere i macigni che impedivano il mio cammino, con il tuo sostegno e quello dei fiori mi hai dato la forza di arrampicarmi sulle rocce appuntite della montagna. Ed ora sono in cima, mi stò riscaldando con i raggi infuocati del sole e guardo il vuoto sotto di me. Guardo dall’alto le vallate intorno a me e rifletto. Mi sto riposando. Una cosa è certa, non scenderò a piedi ma mi lancerò nel vuoto aprendo le mie ali che neanche sapevo di avere e assaporerò il bellissimo piacere del vento accarezzare la mia pelle. Tutto ciò è bellissimo perchè ogni giorno che passa prendo sempre più fiducia in me. Grazie ancora di 💕

Percorso con i fiori di Bach

A cosa serve un percorso di consapevolezza emotiva coi fiori di Bach?
Fare un percorso con i fiori di Bach serve a prende coscienza di quelle dinamiche inconsce che ci impediscono di crescere ed evolvere.

A cosa serve prendere coscienza delle dinamiche inconsce?
Serve per poterle riconoscere e correggere.

Facciamo un esempio pratico:
se tu hai scarsa stima di te e non ne hai piena coscienza, subirai gli effetti di questa dinamica inconscia, rinunciando così a raggiungere gli obiettivi che vuoi raggiungere, per evitare il fallimento.
Nella pratica accade che inconsapevolmente ti identifichi con il fallimento ancora prima di provarci perchè ti sentirai perdente e non all’altezza.

Facendo però un percorso di consapevolezza emotiva, puoi individuare questa tua dinamica inconscia, prenderne coscienza e ricentrarti con adeguati fiori di Bach per la tua unicità.
Sarà a questo punto che le frequenze che prima ti facevano percepire “non all’altezza” si riequilibrano e ti senti così in grado di affrontare le prove, di superare i tuoi limiti ed eventualmente, anche di accettare un fallimento.

-Come agiscono i fiori di Bach?

-Come si manifesta il cambiamento, assumendoli?

Risposte di chi è in percorso:

Mariella: “Non so se riuscirò a rendere l’idea. I fiori come agiscono? Tutto al proprio interno viene “smosso” come se tu fossi un bicchiere d’acqua e “qualcosa” e ti mescolassero con un cucchiaino velocemente, oppure come un gong che viene suonato a colpi decisi e tu non riuscissi a percepire che un grande frastuono. Poi, piano piano percepisci e distingui come vibri e il suono che hai, le note stonate si riarmonizzano e percepisci anche il “suono ” degli altri e del mondo. E ti piace. Certo, la differenza la fa se il suonatore di gong è Donatella”.

Chiara: ” Come agiscono… Credo…Riequilibrino le frequenze della coscienza… Il pensiero è una vibrazione, una frequenza che è piu o meno in armonia con le leggi della vita e della propria anima, questo in base al vissuto personale. I fiori ristabiliscono le vibrazioni del pensiero, accompagnandolo verso la propria verità interiore. Il cambiamento si manifesta prima attraverso a delle prese di coscienza, poi attraverso ad una nuova azione”.

Ilaria: ” Due domandine belle “corpose” direi!
…perché proprio alla parola “corpo” sono legate le risposte, secondo la mia esperienza..
Quando sono entrata a conoscenza dell’esistenza di tutti questi fiori, e di come siano collegati a impulsi/sentimenti/spririti, non ero conscia di tante cose. In primis, non sapevo ascoltarMI, non pensavo nemmeno ci fosse il bisogno di doverlo fare…e poi…soprattutto, bloccavo e reprimevo (inconsciamente e consciamente) tutto ciò che poteva liberare ciò che Ilaria aveva da tirare fuori sé o semplicemente aveva da mostrare a se stessa e al mondo. I fiori, a tratti in maniera indiretta a tratti diretta, hanno fatto parte di un percorso che mi sta aiutando a risalire le ripide pareti che costituiscono il Mio Essere..che ora, sa di Esistere e vuole Esistere. I fiori, agiscono in maniera soggettiva, e ci sono mille e mille risposte a queste due domande..che variano in base a circostanze/stati d’animo, e più “semplicemente”,in base alla persona che si avvicina e si rispecchia nelle descrizioni di alcuni di essi”.

Silvia: ” Io ho iniziato da poco il percorso con i Fiori, e per il momento voglio ringraziare Donatella Pecora perché riesce a parlare alla mia Anima con la sua umiltà e conoscenza. Grazie”

Barbara: ” I fiori di Bach guariscono l’anima …. Se l’anima e’ contaminata nn fluisce l’energia nel NS corpo portandoci a gravi malattie. Un giorno ero disperata e decisi di chiamare Donatella, l’ universo in quel momento mi ha fatto incontrare un angelo che con la sua alchimia e l’attribuzione professionale dei fiori mi ha fatto guarire una parte della mia anima ….. Il bello dei fiori e’ che appena inizi a smuovere ne hai sempre più bisogno di rimuovere altre cose e cosi via …. Agiscono e lavorano anche dopo giorni e giorni che sono stati assunti perché viene attivato un processo di trasmutazione dentro di noi…. Poi ad un certo punto si trova il blocco …. E via con nuovi fiori…..
Per cui l’equazione sarà
Donatella sta ai fiori come ti stai a quello che vorrai trasmutare”.

Patricia: “Riuscire a spiegare come agiscono i fiori non è cosa facile, Donatella.. potrei dirti, sorridendo, che ci pensano loro mentre io sto facendo altro.. e credo sia proprio così perchè mentre io svolgo le attività di ogni giorno e mi sembra che nulla cambi, piano piano qualcosa in me si modifica e tu sai come ero quando solo tre mesi fa ho iniziato il mio percorso con te: immersa nel mentale, piena di domande, senza energie, con la sola voglia di starmene rintanata nella mia tana a leccarmi le ferite di una vita, con mille paure, stanca, rassegnata a vedermi passare accanto la vita senza riuscire a parteciparvi, arrabbiata, delusa da me stessa in primis nonostante il percorso fatto fino ad allora.. è vero, tanto avevo risolto.. (immagina come potevo stare prima … ) Come sto ora? constatando un cambiamento che avviene piano piano ma giorno dopo giorno e mi stupisce emozionandomi.. riesco a tenere a bada il mio mentale e invece di arrovellarmi alla ricera di risposte, mi “lascio pensare” come dici sempre tu, mi abbandono nelle braccia di Morfeo certa che il mio inconscio farà affiorare le risposte al momento giusto, sto imparando a capire quando la mia parte bambina chiede di essere ascoltata, quando reagisco da bambina e non da adulta. Sto iniziando a “prendere le distanze” dal giudizio degli altri, a non farmi condizionare dai pensieri altrui e ad affermare i miei, a dire di no quando non sono convinta fino in fondo di qualcosa senza per questo sentirmi in colpa e questo è solo l’inizio.. Grazie a te, Donatella, grazie alla mia Anima che mi ha portata da te e alla natura che ci fornisce sempre ciò di cui abbiamo davvero bisogno”

Fabiana:” …devo dire che la sensazione che percepisco è di benessere totale..e questo è moooolto bello!”

Marta: “Come agiscono i fiori… Come… mmmmmmmm…. Io non lo so … Come si manifesta il cambiamento… D un tratto ti ritrovi a parlare a te stessa e ad ascoltare magicamente la risposta!!!”

Marzia: ” I fiori agiscono nel nostro io, quell’io ancora sconosciuto,da esplorare,da amare….siamo così ricchi di potere Ke nessuno di noi sa cosa siamo capaci di fare realmente! I fiori, con la nostra voglia e curiosità di scoprire noi stessi, ci aiutano ad essere consapevoli delle nostre ricchezze!
Il cambiamento….il cambiamento sta nel capirsi, ascoltarsi, è nel trovare risposta ad una domanda posta dal nostro io, senza paura di esserne consapevole….perché comprendere una cosa Ke è nostra, è amarsi!”

Gabry: “Agiscono per impronta energetica, vanno direttamente nel nostro inconscio e subconscio, sciogliendo piano piano tutti i blocchi energetici che abbiamo. : Paure, rabbia, invidia, gelosia ecc… purificando la nostra vera essenza. Bisogna provarli per poter capire, io, provando sulla mia anima, posso dire grazie ai meravigliosi fiori di Bach, e alla natura che ce li ha concessi!”

Barbara: ” Quando si è in stand-by con se stessi, se la cosa non ci sta bene perché sentiamo di poter dare ancora molto agli altri e quindi a se stessi, se si ha la fortuna di riuscire a percepire la luce in fondo al tunnel, ecco, quello è il momento per chiedere aiuto e magari accogliere i Fiori di Bach come strumento al vero cambiamento. Quante volte ci siamo ritrovati a pensare “Ecco, io vorrei essere così, vorrei poter sentirmi all’altezza di potercela fare nei miei desideri, nei miei progetti, malgrado gli altri e malgrado il fato” I Fiori ti regalano quella forza interiore che è già dentro ognuno di noi, ma per qualche, più o meno oscuro motivo, è soffocata e schiacciata in un involucro di carne che non sa “muoversi”. I Fiori, all’inizio litigano con qualcosa che si sente al sicuro dove sta mettendoti in contatto con quel qualcosa che senti tuo, ma che per convenzione hai messo a tacere. Poi ti lucida la mente, ti rende più consapevole, dandoti la possibilità di imparare, non solo di percepire, ma anche di ascoltare le tue ansie, le tue paure, le tue difficoltà così da passare all’azione e finalmente accorgerti che “si può fare” … Non so se ho reso bene l’idea, ma chi ha fatto l’esperienza, avrà capito al volo …”

Loredana: Buongiorno a tutti, dunque ringrazio “sempre” Donatella Pecora, in primis come operatrice di aiuto guarigione personale, una grande professionista con conoscenza totale dell’attività che svolge, in seconda…come amica, sempre pronta a rispondere sia durante la terapia che dopo, una persona molto generosa…. Dunque i fiori di Bach aiutano ad ri-equilibrare le emozioni spesso devastate dagli eventi personali, aiutano l’anima sovente “imprigionata” (da noi stessi) ad uscire dal soffocamento ed a indicare al cuore e alla ragione il percorso più consono da intraprendere…. Ovviamente tutto dipende dall’individuio stesso, se ha veramente voglia di andare avanti nel cammino i fiori sono ottimi per accellerare e facilitare il percorso.. Detto questo ognuno ha il dirito di sperimentare e trovare il giusto aiuto se desidera una guarigione personale e spirituale per quanto mi riguarda non posso che dire grazie ai fiori di Bach a Donatella e alla persona precedente a lei che mi ha dato la gioia di avvicinarmi ai fiori… Un abbraccio a tutti belli e brutti e buona vita!”

Sandro:  “NON ci sono parole ma, bisogna Vedere NON Guardare”

Marco: ” Come la danza della pioggia per molte tribù nelle varie parti del mondo propizia vano acqua elemento di vita e di purificazione io mi propizio ciò che desidero amore per me intorno me scrivendo i sogni del giorno essendo felice del presente e speranzoso del futuro.La danza è uno strumento raggiunto con i fiori portatori di equilibrio”.

NB: queste risposte nascono dal tentativo di spiegare il processo interiore che apportano i fiori di Bach, durante un percorso individuale di consapevolezza emotiva. Grazie a tutti.

Donatella Pecora

https://fioridibachitalia.net/testimonianze/

Testimonianza di percorso con i fiori di Bach di  Gabry C.A. condotto da Donatella Pecora

 

Voglio raccontare in breve il mio percorso con i meravigliosi Fiori di Bach! iniziai circa 4 mesi fa (da solo,documentandomi su internet), dopo vari studi di questi fantastici fiori mi decisi ad acquistarne uno, che secondo me poteva fare al mio caso di allora… dopo circa 1 mese di assunzione di questo fiore, subito mi si è aperta una voragine… che mi fece sprofondare in un abisso oscuro…davvero grande paura, paura perchè mi stava pian piano togliendo la corazza, i condizionamenti, ecc…. provai tantissimo dolore,piangevo, imploravo perdono… avevo tanto dolore dentro nel mio subconscio, e questo fiore mi ha fatto riemergere questa “Oscurità” per trasmutarla, ed armonizzarla con la luce dell’energia dell’amore.. e lo ringrazio per questo, sennò non mi sarei potuto “ri-svegliare” .. Mi ha smosso dei blocchi energetici di vecchia data, e dopo circa 2 settimane, il senso di paura, di piangere, di impazzire, piano piano svaniva, e sentivo dentro me una forte energia, energia che mai avevo sentito prima d’ora…. dopo un pò di tempo sempre tramite internet ho conosciuto Donatella Pecora, che sin da subito si è rivelata disponibile e cordiale ad ascoltare tutto quello che avevo da dirgli… e con pazienza e amore mi ha ascoltato, indicandomi i Fiori più adatti alla mia anima, con la quale ancora proseguo il mio cammino.. Devo dire che oggi, sono molto più sereno, senza paure, senza preoccupazioni, vivo il presente, con gioia, la mia anima finalmente posso ascoltarla, giorno dopo giorno sento l’energia dell’amore emergere,sempre di più… è come se i Fiori mi stanno “aprendo” tutte le finestre che prima erano chiuse, e che mi facevano sentire nell’oscurità più totale… condizionamenti, paura del giudizio, di non valere, ecc…. Oggi dopo 3 mesi di assunzione dei fiori indicatomi da Donatella, posso dire che sto rinascendo davvero, lo dico col cuore perchè è così!! ma voglio dire anche, che, bisogna provare con la propria anima ciò che realmente dico, magari non può essere capito! Ognuno dovrebbe provare, senza timore, senza nessuna paura, è Natura, è Amore! Proseguo il mio cammino verso la luce che adesso riesco a vedere …

Grazie infinite Donatella Pecora!.

https://fioridibachitalia.net/

Testimonianza del Dottor in psicopedagogia Dario S. condotto da Donatella Pecora

Posso e voglio dare una testimonianza diretta, sia dell’efficacia dei fiori di bach, sia della competenza al riguardo di Donatella Pecora. Quando l’ho conosciuta, circa 4 anni fa, ero in totale confusione, sia dal lato personale, sia da quello professionale, e non avevo la minima idea di cosa avrei potuto fare, per uscire da quella situazione. Chiaramente, più andavo avanti, e più ero negativo, più questa mia condizione si riversava negli esiti delle mie azioni, e quindi continuavo ad accumulare risultati negativi e, di conseguenza, ulteriore negativià.    Mi ha incuriosito la logica dei fiori di Bach, e, anche senza aspettative, ho valutato che peggio non sarebbe potuto andare, e quindi ho provato.   Nei primi mesi, vedevo qualche leggero cambiamento, ma non sostanziale, però Donatella mi spiegava che era normale e che, di volta in volta, bisognava agire su qualcosa di nuovo.  Ho deciso di insistere e, tempo qualche mese, il cambiamento è stato totale.     Da una situazione in cui, tutto quello che facevo, aveva esiti negativi, ora è esattamente il contrario : tutto quello che faccio, sembra che vada bene da solo. Non c’è bisogno di Donatella, per capire che non è cambiato il mio contesto esterno. Quello è sempre lo stesso : sono io, che sto cambiando il contesto interno. Ricordo ancora, che era gennaio 2012, quando è cambiato questo mio modo di essere.   Ora sono passati esattamente 3 anni, e le cose continuano ad andare sempre allo stesso modo : quando sono io ad essere positivo, riesco a tradurre in positività, le azioni che porto avanti.  Sembra magari difficile, riuscire a comprendere la logica dei fiori di Bach. Io ormai non ci provo più a capire : so che funziona, e tanto mi basta

Dottor Dario S.
 https://fioridibachitalia.net/

Il passo successivo è agire (coi fiori di Bach)

Non dobbiamo mai dimenticare che “non esistono malattie incurabili, bensì inguaribili malati”; se abbiamo ben chiaro questo concetto, abbiamo la conoscenza a favore della Salute. Un altro punto su cui non bisogna transigere è quello in cui non si può pensare di riuscire in questo intento da soli: è necessario quindi, a seconda della gravità, inoltrare la richiesta di aiuto a un medico competente e/o a uno psicologo. Il sostegno di professionisti è utile al soggetto, in quanto ognuno di questi esperti estrarrà dati importanti su cui lavorare al fine di far rientrare la malattia. Proprio in questo punto si colloca l’importanza dell’autocoscienza, ossia quel lavoro a noi occidentali poco conosciuto, di prender coscienza delle proprie emozioni al fine di trasformare i propri limiti in potenzialità. A questo punto i fiori che riequilibrano le emozioni completano il lavoro dei professionisti sopra menzionati e del soggetto intento a ricercare la propria evoluzione, equilibrio, guarigione fisica o  emozionale per la sua crescita personale e spirituale: l’utilizzo delle essenze floreali per il riequilibrio delle energie sarà un valido aiuto per la comprensione di questo iter in un modo semplicemente sorprendente e i risultati saranno definitivi. L’obiettivo così sarà olisticamente raggiunto. Ciò che rende differente il metodo Bach da ogni altra tecnica di evoluzione è il procedimento di attivazione energetica che apre la porta a una innata predisposizione che era stata perduta. Nello specifico si dice, infatti, che l’effetto dei fiori è simile a quando si sbuccia una cipolla; gli strati esterni rappresentano le sovrastrutture a cui il nostro Ego è inconsapevolmente soggetto; tolti i vari strati, ciò che rimane è l’anima. Di conseguenza l’uso della floriterapia ci aiuta a ristabilire un contatto empatico e profondo, dove l’assenza del giudizio (dell’Ego) permette di sperimentare l’Amore e la compassione, per se stessi e per gli altri. “L’azione del Sole sulla neve equivale a quella dei fiori sui blocchi energetici che impediscono il corretto scorrimento delle informazioni”. Bisogna premettere che nella guarigione tutto è soggettivo perché ogni singola persona vive una realtà che è diversa dalle altre anche se apparentemente uguale.
Una tipologia di persone, più effetti per ciascuna. Se soffro di attacchi d’ansia, assumerò il rimedio floreale più congeniale per andare ad alleviare la causa che in me scatena l’ansia, per esempio l’eccessiva preoccupazione per il benessere altrui (Red Chestnut); se l’ansia si impossessasse di me perché ho paura di restare da sola, dovrei allora assumere altre essenze (Mimulus-Aspen o anche Agrimony, dipende) pur avendo lo stesso sintomo. Se la mia ansia nel restare sola a casa dipendesse dall’aver subito una rapina in casa, allora dovrei prendere altre essenze ancora, per esempio quella per il trauma subito e non risolto (Star of B. più altri). Formula riassuntiva: più cause – un effetto. Inoltre, se più persone assumono lo stesso fiore, a ognuna di loro apporterà una presa di coscienza diversa, in base alle esperienze di vita passate e attuali del singolo soggetto (vedi psicodinamica). Nonostante ciò possiamo indicare alcune tappe generali per giungere alla guarigione olistica. In primo luogo, come già accennato, la guarigione avviene prendendo atto della causa originaria del nostro malessere che non sta nel corpo, ma nelle emozioni che in quel momento stiamo vivendo. Nella mia esperienza professionale nell’ambito sociale, ho constatato che si possono combattere molte malattie, ma solo ed esclusivamente se è presente la volontà (del malato) di guarire   profondamente, il che implica il doversi mettere davanti al proprio specchio o in discussione, che dir si voglia. Credo che entrati nel terzo millennio potremmo iniziare ad andare “oltre” e non sentirci vittime della vita quando una malattia si manifesta. Se invece di biasimare il destino (perché nulla è per caso!) si unisse la voglia di guarire del malato con la collaborazione olistica di più medici e professionisti, allora sì che la musica inizierebbe a cambiare per diventare, man mano, più armonica. In secondo luogo non bisogna mai dimenticare che non esiste altro modo per la guarigione se non attraverso l’Amore, che è l’opposto della Paura, unica fonte della malattia.
1. Il pensiero è creativo, quindi è Energia
2. La Paura e l’Amore attraggono come l’Energia
3. L’Amore è Tutto, è Guarigione

“L’Anima concepisce, la mente crea, il corpo sperimenta”. (“Conversazioni con Dio” N.D.Walsch, Sperling Kupfer).

Donatella Pecora

 

NOTA BENE: Questo testo è tratto dal libro Aleternativamente “funzioniamo” così, Eremon Edizioni, è privato e protetto da ©Copyright. Leggete e condividete liberamente questo stralcio, avendo cura di non alterarla in nessuna sua parte, incluse le diciture iniziali e finali. E’ consentito inoltre trasmetterla solo gratuitamente a scopo informativo e non a scopo di lucro.

Donatella Pecora

https://fioridibachitalia.net/

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: